AeSthetica, La Scienza del "Bello".

 

    Nel 1750 nasce la conoscenza ed incomincia la ricerca per esprimere ciò che è "Bello". Dall'unione delle parole di origine greca che significano Sensazione e Percezione, venne coniato il nome Aesthetica.

Trattamento corpo - Un corpo perfetto con un semplice Peeling

Lo scrub professionale deve contenere sostanze funzionali di alta qualità, contenere micro particelle esfolianti che asportano con estrema delicatezza, ma la tempo stesso con efficacia, le cellule morte dello strato corneo superficiale, assottigliando e rendendo uniforme la grana della pelle. Il peeling è un trattamento di preparazione indispensabile per la cura e la bellezza della pelle, che permette una migliore penetrazione dei principi attivi presenti nei trattamenti successivi. Cosa fondamentale questa, in quanto un trattamento effettuato su una pelle non perfettamente pulita ne riduce notevolmente l’efficacia del trattamento stesso.

Pelle chiara: ha bisogno di vitamina D

Hai la pelle molto chiara? Per te potrebbe essere necessario assumere integratori di Vitamina D. Secondo uno studio realizzato dall’Università di Leeds, infatti, le persone con la pelle molto chiara hanno livelli di vitamina D più bassi rispetto alla media. “I soggetti con la pelle chiara che si scottano facilmente – ha spiegato Julia Newton-Bishop, autrice della ricerca – non sono in grado di trarre abbastanza vitamina D dalla luce solare e quindi per loro potrebbe essere necessario assumere integratori contenenti questa vitamina.

Mantieni l’abbronzatura dell’estate a tavola e con le creme giuste

Volete mantenere il più a lungo possibile la tintarella delle ferie? Oggi si può grazie a una dieta mirata e all’uso dei prodotti cosmetici giusti. Una delle migliori strategie per mantenere l’abbronzatura parte dalla tavola e dall’alimentazione di tutti giorni: perché si mantenga un colorito dall’aspetto fresco e sano, consumate con regolarità frutti di bosco di stagione, che contengono polifenoli ad azione antiradicalica, e pomodori, ricchi di licopene che è un potente antiossidante. Nel vostro menù quotidiano non devono mancare i cibi fonte di carotene come carote, manghi, bietole, lattuga romana, e quelli ricchi di ferro e lattoferrina, come fagioli, lenticchie, latte, uova, carne, che combattono gli effetti dei processi di foto-ossidazione. Anche la cura quotidiana è importante: per mantenere a lungo l’abbronzatura, la pelle deve essere sempre ben idratata e nutrita. Dopo la doccia, applicate sempre sul corpo una crema nutritiva e idratante.

Botox e chirurgia estetica: socialmente non accettati

Cancellare dal proprio viso rughe e segni di cedimento con botox e chirurgia estetica non è un comportamento socialmente accettato. Nonostante la pressione dell’industria mediatica in questo senso, la ricerca della giovinezza a tutti i costi non è apprezzata. Anzi, secondo quando rivelato da uno studio effettuato dal Dipartimento di Psicologia dell’Università di Toronto, chi ricorre a questi metodi invasivi per contrastare o nascondere l’invecchiamento è considerato in modo negativo. Meglio ricorrere a metodi anti invecchiamento non invasivi come creme e cosmetici antiage: “I risultati suggeriscono che – ha detto Alison Chasteen, autore principale e professore presso l’Università di Toronto – l’occultamento dell’età non è ancora universalmente accettato”. “Questo è importante perché dimostra che nonostante l’enfasi sulla ricerca della giovinezza nella nostra società, ci sono possibili conseguenze sociali negative in chi combatte i segni dell’invecchiamento, cercando di nasconderli con la chirurgia”. Lo studio, pubblicato sul Journal of Gerontology: Psychological Sciences, ha valutato le reazioni di diversi gruppi di persone tra cui giovani, adulti, persone di mezza età e persone anziane. Secondo i dati raccolti, gli anziani mostravano sentimenti più positivi verso coloro che hanno usato metodi anti-invecchiamento rispetto agli adulti più giovani. Entrambi i gruppi, tuttavia, hanno considerato l’uso di creme antiage più favorevole rispetto ai metodi più invasivi, come appunto le iniezioni di botox e il ricorso alla chirurgia plastica.

Cellulite in gravidanza? Vediamo come contrastarla

Se siete in dolce attesa potreste andare incontro ad uno dei fastidi più diffusi (e temuti) fra le donne: la cellulite. Se poi ne soffrite già prima di aspettare un bimbo potrebbe peggiorare; ricordiamo infatti che la cellulite è causata principalmente da una cattiva circolazione del sangue e, durante la gestazione per via del peso e della stanchezza che aumenteranno le donne tenderanno a muoversi meno e purtroppo a risentirne sarà proprio la circolazione del sangue. Cosa fare? Cercate di fare un po’ di leggera attività fisica (esistono ad esempio dei corsi di nuoto specifici per donne in gravidanza), bere molta acqua (cercando di sceglierne una che sia povera di sodio), mangiare cibi con pochi grassi ed inserire nella dieta cereali, applicare regolarmente una crema per il corpo possibilmente molto idratanti (vi aiuterà a mantenere la pelle più elastica).